I classici haircut da uomo, si sa, non passeranno mail di moda. Non importa in quale città tu viva: ogni uomo di stile che si rispetti, a Milano come a New York, ad Hong Kong come a Londra e Parigi, sa di poter contare su 5 irrinunciabili tagli, nati a cavallo tra gli anni ’30 e ’40 del ‘900.
Marcello Mastroianni

Stile Italiano

Come suggerito dal nome, questo taglio ha una paternità tutta italiana. E’ il taglio che ci ha fatto innamorare di Marcello Mastroianni ne “La dolce Vita”, e che a cavallo degli anni ’50 e ’60 ha contribuito a creare quel il mito di eleganza e charme che tutt’ora ci contraddistingue.
Il taglio è eseguito esclusivamente a forbice, per avere una sfumatura poco appariscente. Per l’acconciatura, nessuna brillantina: solo phon e pettine.

Brad Pitt
Arnold Schwarznegger

Flattop

L’idea alla base di questo taglio è quella di dare l’idea di avere un prato in testa. I capelli in alto, dritti, vanno a “pareggiare” la curva del cranio, dando un’idea di morbidezza e simmetria.
Questa pettinatura si crea procedendo con una rasatura netta sui lati e la nuca: era la classica acconciatura in voga tra i soldati americani durante la Seconda Guerra Mondiale, oggi molto amata dagli sportivi a stelle e strisce.

George Clooney

Executive Contour

Uno dei tagli più classici. I capelli in alto vengono lasciati lunghi e girati su un lato, mentre ai lati si procede con una sfumatura che può arrivare anche alla rasatura con lametta.
Questa è la classica pettinatura da Business Man dell’America anni ’50.

Leonardo Di Caprio
Johnny Cash

Pompadour

Stile che prende il nome dalla famosa Marchesa vissuta nel ‘700, che amava acconciare i capelli cotonandoli verso l’alto.
Per realizzare al meglio questa acconciatura occorre pettinare i capelli all’indietro, alzandoli in verticale sulla fronte, per poi definire con il pettine un’onda verso la parte posteriore della testa. È il classico taglio “Rock’a’Billy”.
Una variante di questo taglio è quella resa nota da Elvis Preseley: una riga netta divide i capelli da una tempia fino al centro del cranio. La sfumatura classica è eseguita a forbice e quindi molto morbida, ma sono in voga anche rasature più aggressive.

Marco Mengoni
Humphrey Bogart

Slick Back

Siete degli appassionati delle vecchie pellicole hollywoodiane? Questo è il taglio che fa per voi. I capelli vengono lasciati lunghi sulla testa e schiacciati all’indietro, mentre i lati e la nuca vengono sfumati a macchinetta. Più la rasatura sarà alta, maggiore sarà l’effetto vintage del taglio. Due sono le declinazioni possibili: lo Slick Back con riga centrale, un  taglio in voga tra le star del cinema degli anni ’20 e quello con riga laterale.
Questo taglio richiede l’uso di gel e brillantina.

David Beckam

Comments

comments