Come vi avevo promesso, ritorno oggi al tema dei profumi, il mio senso preferito perché è capace di rievocare sensazioni e ricordi più di tutti gli altri.

Dopo Black Afgano, di Nasomatto, di cui vi avevo parlato la volta scorsa vi parlo oggi di un altro profumo che ho adorato sin dal primo momento che l’ho sentito: CARDINAL di James Heleey, celebre naso inglese.

Ha una fragranza di ambra grigia, patchouli e vetiver, e rispetto a Black Afgano che ho consigliato come profumo invernale, Cardinal lo uso indistintamente in tutte le stagioni dell’anno, perché mi dà una sensazione di fresco e pulito, di biancheria di lino leggera e profumata, con note di incenso. Una sensazione che calza a pannello con la definizione che il profumo ha sul sito internet del suo creatore: “incenso indossato tra le pieghe fresche di un candido lino

Comments

comments